AsDonna - Associazione Salute Donna

L’associazione, con sede a Napoli, nasce dalla necessità di implementare e diffondere le attività di promozione  della salute delle donne nel campo della clinica e della prevenzione delle patologie a più elevato impatto sulla popolazione femminile. Un focus specifico è rivolto alla cura e prevenzione della depressione e degli altri disturbi psichici prevalenti tra le donne. Le attività culturali, scientifiche  e cliniche  dell'Associazione sono molteplici; punto di riferimento imprescindibile è il contributo,  che nel campo della ricerca di nuove metodologie 'di genere', è stato offerto per circa trenta anni dal Servizio di salute mentale delle donne sia all’interno del servizio sanitario (ASL Napoli 1) e sia all’interno del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). L'Associazione si è costituita intorno ai principi tecnico-scientifici elaborati nel corso degli anni dal gruppo di lavoro e di ricerca regionale e nazionale (insieme ad altre ricercatrici nel campo della medicina di genere) coordinato dalla psicologa Elvira Reale.

L’associazione raccoglie non solo il lavoro prodotto nel corso degli anni - tra cui anche quello del gruppo di lavoro nazionale nato intorno alla medicina di genere nel 1999 - ma anche  una nuova generazione di ricercatrici, psicologhe, mediche e giuriste, che si sono formate nel corso degli ultimi quindici anni  all’interno dei servizi pubblici (Aziende sanitarie ed Università) e di promozione sociale (associazioni di donne) con l'obiettivo di creare reti, sviluppare nelal sinergia più ampie risorse intellettuali per  portare avanti la promozione della salute femminile e la prevenzione dei fattori di rischio, tra cui: la violenza, il sovraccarico lavorativo, lo stress, la dipendenza affettiva e socio-economica.

L'associazone promuove anche la costituzione di altri Centri ed Istituti (o Accademie) come si legge all'Art. 2A (lettera l) dello statuto, finalizzati alla promozione di specifici obiettivi. Attualmente l'Associazione ha accolto nell'Istituto per "una salute a misura di donna" il ricostituito working group del Ministero Pari Opportunità, che ha introdotto in Italia la medicina di genere sviluppandone in modo del tutto originale i principi tecnico-scientifici (vai alla Home - Istituto Salute Donna)

Obiettivi dell’associazione (così come riportati nello Statuto):

- diffondere in più circuiti la consapevolezza e l’informazione su che cosa vi sia  alla base della cattiva salute delle donne in campo soprattutto psichico;

- dare alle donne più opportunità di essere valutate e assistite per i loro reali bisogni di promozione della salute ma anche per i loro diritti alla libertà ed alla autonomia.

Proprio perché la gestione della salute si coniuga con la capacità di dar voce ai propri diritti (conculcati da meccanismi di potere così come espresso dalle Nazioni Unite in molteplici Dichiarazioni) l’associazione ha integrato anche l’operatività di un gruppo di avvocate e giuriste esperte dei diritti negati delle donne.

 

L'associazione interviene nei seguenti settori attinenti alla salute delle donne:

Ricerca

  • sviluppare lo studio e la ricerca sui fattori di rischio e di protezione correlati alla vita quotidiana femminile, sulle principali patologie che interessano le donne nel corso della loro vita (dalla infanzia alla vecchiaia), con particolare riferimento alle patologie psichiche.

Informazione

  • Diffondere  l’informazione sui rischi per la salute psico-fisica connessi allo stress della vita quotidiana alla violenza ed al maltrattamento, in famiglia, sul lavoro e nel sociale;
  • Organizzare convegni, dibattiti e iniziative atti ad approfondire e diffondere la conoscenza dei vari aspetti della salute , della salute mentale, e dei diritti delle donne, ecc.
  • Publicare  opuscoli, libri ecc. per diffondere l'informazione.

Formazione

  • Promuovere e organizzare la formazione degli operatori/trici socio-sanitari sulle tematiche della salute delle donne, ed in particolare della salute mentale, attraverso corsi di formazione ECM, corsi di aggiornamento professionali, master e corsi di specializzazione, ecc.

Consulenza

  • Fornire consulenza a soggetti/enti  pubblici e privati per lo sviluppo di progetti di ricerca, studi  di popolazione, programmi di intervento territoriali per la prevenzione e  la promozione dei diritti, della salute in generale e della salute mentale delle donne, in particolare.
  • Fornire consulenza ad soggetti pubblici e privati  per la valutazione diagnostica delle patologie psichiche ad eziologia psico-sociale (violenza, mobbing, stress, ecc.).
  • Fornire consulenza ed interventi di analisi del danno psichico in relazione a stressors quali:  carico di lavoro, doppio lavoro, mobbing e molestie sul luogo di lavoro, molestie morali, maltrattamenti in famiglia.
  • Erogare trattamenti psicologici sia individuali che di gruppo mirati alla promozione della salute nelle varie fasce di età (dall’adolescenza alla menopausa).