Aree di intervento: Progetti operativi La prevenzione: ansia, depressione e altri disturbi

La prevenzione: ansia, depressione, altri disturbi

Quali i  dati nazionali ed internazionali sul fenomeno?

Le statistiche internazionali (World Health Report Database) mostrano che le patologie psichiche (depressione maggiore, disturbi d’ansia, disturbi alimentari) sono prevalenti ed in crescita tra le donne nel mondo all’interno della popolazione generale.

Le statistiche nazionali confermano i dati della maggiore esposizione delle donne alla depressione  ed agli altri disturbi psichici. I dati più recenti sono tratti dallo studio europeo ESEMeD (European Study of the Epidemiology of Mental Disorders), che ha coinvolto anche l’Italia.

La depressione è un disturbo in crescente aumento nella società attuale, ed è fortemente caratterizzata dall’appartenenza di genere. La depressione colpisce le donne in misura più che doppia rispetto agli uomini, e, secondo le stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, è diventata la prima causa di malattia nelle donne tra i 15 e i 44 anni, senza differenze sociali né di razza. I progressi conseguiti nel campo della medicina e delle neuroscienze mostrano con sempre maggiori evidenze la necessità di riconoscere questa differenza di genere al fine di orientare e personalizzare efficacemente la prevenzione e le cure, e la prevenzione della depressione nella donna deve diventare una priorità fondamentale delle politiche sociali e sanitarie.

Leggi oltre

La prevenzione

L'associazione sviluppa per la prevenzione dei disturbi psichici (ansia e depressione) un'attività individuale e di gruppo focalizzata sulla prevenzione dei fattori di rischio legati alla vita quotidiana ed alle relazioni sociali ed affettive che portano al disagio.

Le attività di prevenzione rivolte a singole donne o a gruppi di donne riguardano il recupero di capacità e progetti di vita personali con una critica pratica ai modelli di dipendenza insiti nelle relazioni familiari e sociali:

  1. la dipendenza nel rapporto di coppia;
  2. la dipendenza nel rapporto con i figli
  3. la dipendenza nel rapporto con  modelli culturali costrittitivi
  4. la dipendenza nelle relazioni lavorative